22.6 C
Napoli
23 Maggio, 2022

Pollena Trocchia, arriva il bastone di San Giuseppe




Il “pezzo” più importante dell’Arciconfraternita del Real Monte e Congregazione di San Giuseppe dell’Opera di Vestire i Nudi, da un punto di vista devozionale, è la reliquia del bastone di San Giuseppe, il padre putativo di Gesù.

Il bastone prima di arrivare nella confraternita, ebbe una storia travagliata. Nei documenti d’archivio si ricorda che esso, nel XIII secolo, era esposto alla devozione dei fedeli e custodito dai frati Carmelitani nel loro convento inglese del Sussex. Successivamente, venne preso con prepotenza dal comandante Thompson, direttore della contea del Sussex, che lo conservò come suo oggetto personale.

Nel primo decennio del Settecento , le fonti archivistiche attestano la presenza della reliquia a Londra, presso la famiglia Hampden dove superò la prova del fuoco ( fu l’unico oggetto risparmiato da un incendio che devastò casa Hampden). Nel 1712 per volontà della regina Anna Stuart, la Reliquia giunse nelle mani di Nicola Grimaldi, un lirico napoletano che riscuoteva enorme successo nei teatri londinesi.

A Napoli il Grimaldi volle che essa venisse esposta nuovamente al pubblico che, essendo solito sfregarla con le mani nella speranza di ottenere un miracolo, diede vita a quel modo di dire ancora oggi in voga nella società napoletana “ non sfruculiare la mazzarella di San Giuseppe “.

Il 14 marzo del 1714, proprio a Napoli, il bastone ottenne dalla Curia il sigillo in ceralacca che attestava la sua autenticità di Reliquia. Monsignor Nicola Rota, che condusse l’indagine, addusse le seguenti prove: il bastone era fatto di un legno ormai non più individuabile e quindi estinto da tempo; il bastone si era conservato, nel corso dei secoli, intatto, senza tarli; le piccole protuberanze su di esso indicavano la fioritura dei boccioli avvenuta quando era stato in mano a San Giuseppe; il bastone aveva superato la prova del fuoco.

A fine secolo , precisamente il 17 gennaio del 1795, la reliquia arrivò con solenne processione e festa durata 8 giorni, nell’Arciconfraternita di San Giuseppe dei Nudi, dopo una serie di disamine e dispute tra gli eredi del Grimaldi.

Domenica 12 dicembre vi saranno le sante messe alle ore 9, 10.30, 12 e 18.30 presso la Parrocchia Ss. Annunziata di Pollena Trocchia.

Luigi Punzohttps://www.vesuvianonews.it/
Nato nel 2003, Luigi Punzo studia al liceo scientifico statale Salvatore Di Giacomo di San Sebastiano al Vesuvio (NA) dove risiede. è vicesegretario del circolo dei Giovani Democratici di Massa di Somma (NA) e prende parte alla direzione metropolitana dei GD Napoli.

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli