11.2 C
Napoli
3 Febbraio, 2023

Palma Campania :Il Comune è la casa di tutti e, se serve, può diventare, all’occorrenza, una scuola.




“Scuola, i presidi: “Servono 20mila aule in spazi alternativi” | Anci: a lezione anche in case e bed and breakfast”
Come ribadito in Consiglio Comunale metteremo a disposizione delle scuole tutti gli immobili di proprietà del comune e se non dovessero bastare siamo pronti ad ospitare le lezioni liberando il primo piano del Municipio se necessario. Dobbiamo smetterla di pensare che i luoghi non possano avere una duplice funzione. È da miopi ed ottusi. Il Comune è la casa di tutti e, se serve, può diventare, all’occorrenza, una scuola.”

Così il Primo Cittadino di Palma Campania, Aniello Donnarumma, affronta una delle tematiche che in questo periodo di emergenza sanitaria  tiene le famiglie ancora col fiato sospeso :

Il rientro a Scuola.

Un rientro che per la maggiore dovrebbe coincidere con la data del 14 settembre ma con delle accortezze in più :

Una tra tutti garantire il distanziamento tra i bambini, una condizione che presuppone classi meno piene e di rimando la necessità di ulteriori aule affinché non diventi un calvario l’anno scolastico sia per gli alunni che per le famiglie.

Donnarumma lancia la proposta di usare gli spazi comunali sin anche una parte  della Casa Comunale nel caso in cui se ne presenti la necessità.

Una proposta che oltre ad essere una soluzione più che valida ha la duplice funzione di essere anche un modo per ampliare gli orizzonti : abbandonare la falsa ideologia dell’esclusivita’ di utilizzo degli spazi comunali ma renderli “versatili” per fronteggiare le varie esigenze .

Un ulteriore passo che vede una Palma Campania sempre più smart, accorta alle esigenze cittadine ottimizzando le risorse, come nello specifico sfruttando al massimo gli spazi pur di garantire sostegno alle famiglie e ragazzi.

 

(Olga Vicinanza)

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli