12142018In evidenza:
Ad

Palma Campania. Dicembre 2018. È tempo di bilanci… all’unanimità!

Un anno ricco per la cittadina, dove una ventata di novità si sono susseguite.
Tra chi è andato in alto, a chi ha conquistato  la sedia, a chi ha incassato consapevolezza della sconfitta ritiratosi in un devoto silenzio.

Tutto cambia… il cambiamento è ora.
Si ma come?
Basta guardarsi intorno è bilanciare le novità.
Sicuramente la PALMA social…  sembra mostrarsi sfavillante, degna delle migliori fashion blogger con tanto di acquisto mirato di followers… e un fans club prodigo  a fare da difensore/sostenitore h 24 contro qualsivoglia tentativo razionale che esuli dal protocollo propagandistico cittadini:
Il Gruppo Accanitidifensori Volontari.
Ma in effetti cosa è cambiato??
E cosa… doveva cambiare??
Sotto il nome della cultura.. lo sfarzo ci stà…
Ben studiato, un pò alla Salvini/Di Maio, tanta pubblicità che offusca la vera criticità.
Luci e paillettes che mascherano una donna segnata da profonde rughe e cicatrici che all’apparenza non sono visibili ma…. arriva il momento in cui si spoglia e… e si nota la gravità.
Un pò come a Carnevale… dopo il martedì grasso la città ritorna nel suo stato, la piazza si spegne, via Roma pian piano perde i suoi coriandoli, la folla scompare, del bengalese si torna a parlare e foto imbarazzanti di abitazioni  pubblicare… che girano per giorni e giorni, dando l’idea di “liberazione dall’invasore ” ma alla fine so sempre le stesse.



E cosa manca ?
Sembra proprio che la frase top della campagna elettorale paesana abbia fatto da preludio a ciò che si sarebbe di lì a poco materializzato:
” vecchi arnesi del passato”.
E già… a PALMA il cambiamento c è stato e  pure bello evidente… quale ?
Il sistema politico/amministrativo Palmese.
Credo a breve ne richiedano il brevetto regolarmente registrato.
Si dà il caso, che il primato consista nell…
Avere intorno al tavolo consiliare la maggioranza da un lato… Ma anche dall’altro.
In effetti sembra che si sia verificato un presagio:
I vecchi arnesi del passato (almeno quelli rimasti) abbiano fatto la ruggine,  tanto che non sanno che dovrebbero curare gli interessi dei cittadini e fare opposizione… quantomeno per le cose lampanti.
Ma ogni cosa ha bisogno dei suoi tempi e della sua maturazione..
Con la vana speranza che babbo Natale sia così clemente da donare antiruggine quanto meno funzionale…
…all’unanimità..  vi auguriamo tra una mangiatoia e una mangiatoria… una serena Palma e felice arnese nuovo.

Potete inviare vostre considerazioni, critiche e suggerimenti inerenti i vostri comuni di interesse, all’indirizzo mail ditelavostra@vesuvianonews.it con allegato documento di riconoscimento.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Invia Commento