29.9 C
Napoli
28 Giugno, 2022

Natale Cuccurese: “Il Partito Unico del Nord vuole la guerra, ma a pagarla sarà soprattutto il Sud”




Fomentando l’opinione pubblica per l’ingresso dell’Italia in guerra, il Partito Unico del Nord soffia sul fuoco della crisi internazionale, in quanto grazie ad essa le classi dominanti estrattive settentrionali potranno realizzare nuovi profitti sulla pelle dei soldati, che, nella stragrande maggioranza, sono di origini meridionali.

Questo, in estrema sintesi, quanto denunciato attraverso i canali social dal Presidente del Partito del Sud Natale Cuccurese.

Nel commentare il titolo della prima pagina del quotidiano “Libero” – Sanzioni e cannoni. Ci armiamo. Era ora –, Cuccurese ha denunciato: “Armiamoci e partite. Delirio di media e politicanti con lo scolapasta in testa. Il PUN vuole la guerra, tanto oltre il 70% dei soldati italiani sono meridionali. Volano le azioni delle fabbriche di armi, guarda caso tutte con la sede legale al Nord. Gas, luce, benzina, materie prime raggiungono quotazioni stratosferiche e anche qui le multiutility del Nord fanno utili mai visti ripianando in alcuni casi bilanci traballanti. C’è ci chi guadagna, ma non siete voi che pagate gli aumenti di tutto e che casomai sarete costretti ad andare in guerra. Sì, perché nel disgraziato caso, in guerra non ci andranno opinionisti e politicanti con le tasche piene, ma voi o i vostri figli con le tasche vuote”.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli