14.7 C
Napoli
7 Dicembre, 2022

Natale Cuccurese: “Decreto Rilancia e DEF 2020, coi fondi scippati al Sud e allocati al Nord vince Confindustria”




Le prime impressioni a caldo raccolte via web sull’impatto del Decreto Rilancia sulla già fragile e depauperata società ed economia meridionale sono alquanto negative.

Tra gli altri, è intervenuto il Presidente del Partito del Sud Natale Cuccurese, che ne ha evidenziato almeno quattro criticità: 1) la conferma dello scippo dei fondi strutturali europei, da drenare da Sud a Nord; 2) l’ulteriore sottrazione di fondi al Mezzogiorno tramite il mancato cofinanziamento da parte del Governo italiano dei fondi europei; 3) lo scaricamento dei costi della restituzione del prestito MES sul Sud, riservando i vantaggi della sospensione dell’IRAP soprattutto per le imprese del Nord; 4) l’inadeguatezza del reddito di emergenza, che esclude i nuclei familiari in cui è presente un pensionato o un percettore di reddito di cittadinanza.

Alle quattro criticità sopracitate, Cuccurese ne aggiunge una quinta: la sospensione, di fatto, nel DEF 2020 della legge vincolo del 34%.

Insomma, secondo Cuccurese: “Coi fondi scippati al Sud e allocati al Nord vince Confindustria, che come sempre guida le scelte anche di questo Governo che di sinistra non ha proprio nulla”.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli