09152019In evidenza:

Ministero della Salute: Prima Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita

Il 17 settembre si celebra la prima Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita, promossa dal Ministero della Salute, dalla Commissione Salute della Conferenza Regioni e Province autonome, dall’Istituto superiore di sanità (ISS), dall’Agenzia italiana del farmaco (AIFA), dall’Agenzia per i servizi sanitari regionali (AGENAS).

Nata per sottolineare che la sicurezza delle cure è parte costitutiva del diritto alla salute, come previsto nell’art.1 della Legge 24 del 2017, la Giornata è stata ufficialmente indetta nel nostro Paese con direttiva del Presidente del Consiglio dei ministri del 4 aprile 2019, su proposta del Ministro della Salute e in accordo con la Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e Province autonome, aderendo alle indicazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

La data, il 17 settembre di ogni anno, coincide, infatti, con la Giornata mondiale della sicurezza dei pazienti (World Patient Safety Day), promossa a livello internazionale dall’OMS e anch’essa alla prima edizione nel 2019, che prevede la realizzazione di iniziative di sensibilizzazione e la simbolica illuminazione in colore arancione di monumenti nazionali dei singoli Paesi aderenti.

Per quanto riguarda l’Italia, il Ministero della Salute, in accordo con gli altri enti organizzatori della Giornata nazionale, illuminerà di arancione un monumento di Roma: la piramide Cestia. L’accensione delle luci è a cura di Acea.

La Giornata mondiale è stata istituita dalla 72a Assemblea mondiale della sanità; essa serve ad evidenziare come la sicurezza dei pazienti sia una priorità di salute globale.

Slogan della prima edizione è “Parliamo della sicurezza dei pazienti”.

Nel nostro Paese tutte le amministrazioni pubbliche sono chiamate a promuovere “l’attenzione e l’informazione sul tema della sicurezza delle cure e della persona assistita, nell’ambito delle rispettive competenze e attraverso idonee iniziative di comunicazione e sensibilizzazione”, come previsto dalla direttiva del 4 aprile.

L’evento al Ministero della salute

Il Ministero della Salute, insieme alla Conferenza delle Regioni e Province autonome, all’Osservatorio nazionale per le buone pratiche e agli altri enti promotori della Giornata, ha organizzato per il 17 settembre un workshop, presso l’auditorium “Cosimo Piccinno” della sede di Lungotevere Ripa in Roma.

Gli obiettivi dell’evento sono:

  • fare il punto sulla gestione del rischio clinico nel nostro Paese e su quanto si è fatto finora per prevenire gli errori evitabili;
  • sottolineare la volontà di lavorare insieme per il miglioramento dei livelli di sicurezza delle cure in tutto il Paese.

Per saperne di più:
www.salute.gov.it

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Invia Commento