29.8 C
Napoli
4 Luglio, 2022

Mariglianella: sospensione delle attività didattiche in presenza disposta dal Sindaco Arcangelo Russo con l’Ordinanza n. 3 del 2022.




A Mariglianella il Sindaco, Dott. Arcangelo Russo, con Ordinanza n. 3 dell’11 gennaio 2022, ha ordinato «la sospensione fino al 18 gennaio 2022 delle attività didattiche ed educative in presenza delle scuole di ogni ordine e  grado, pubbliche e private, nonché ludoteche e baby-parking presenti sul territorio comunale di Mariglianella, precisando che restano comunque consentite in presenza le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità, previa valutazione da parte dell’Istituto scolastico delle specifiche condizioni di contesto e in ogni caso garantendo la continuità del servizio erogato» demandandone il controllo e l’esatto adempimento dei conseguenti obblighi alla Polizia Municipale coordinata dal Comandante Luogotenente Geppino Petrella.

In merito a tale problematica  il 7 gennaio 2022, era già stata presa a maggioranza una limitativa decisione nella riunione dei Sindaci dell’Agenzia Area Nolana, insieme agli aggiunti partecipanti primi cittadini di Pomigliano d’Arco, Brusciano, Castello di Cisterna, Somma Vesuviana ed anche del Sindaco di Ottaviano il quale nei giorni scorsi aveva già adottato provvedimento analogo. Il Presidente di Anci Campania, collegato in videoconferenza, ha trasmesso la suddetta decisione dei Sindaci al Presidente della Giunta Regionale, Vincenzo De Luca.

Il Sindaco, Dott. Arcangelo Russo  attraverso la personale pagina FB ha dichiarato: «Ho appena firmato una nuova ordinanza che prevede la sospensione delle attività didattiche in presenza, nonché la chiusura di ludoteche e baby-parking, fino al 18 Gennaio 2022. Restano garantite le attività in presenza per gli alunni con bisogni educativi speciali e/o disabili. Dall’ultimo aggiornamento dei dati epidemiologici del Comune di #Mariglianella relativi alla settimana dal 3 al 9 gennaio 2022 emerge un’incidenza dei nuovi #positivi nettamente superiore al dato regionale. Una scelta che non ho fatto a cuor leggero ma che resta l’unico modo responsabile per poter contenere il contagio soprattutto nelle fasce d’età meno vaccinate».

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli