27.9 C
Napoli
28 Luglio, 2021

Marciano: La ciclopedonale Cancello – Terzigno – Torre Annunziata diventa realtà.



Dal Vesuvio al mare, la pista ciclopedonale tanto declamata arriva finalmente a un punto di svolta, inizia a essere una vera realtà. Proprio così, un sogno che diventa realtà. Il restyling parte, quest’importante opera di riqualificazione urbana parte dalla firma dei comodati d’uso con i sindaci dei comuni vesuviani.”.

Vedere i frutti del proprio lavoro amministrativo dà valore all’impegno politico di anni – afferma l’onorevole Antonio Marciano – a breve la pista ciclopedonale Cancello – Terzigno – Torre Annunziata, che darà nuova vita a una linea ferroviaria abbandonata, diventerà realtà”. “Questo lavoro di recupero e rigenerazione urbana, prosegue Marciano, è un’idea innovativa, una nuova possibilità di sviluppo ecologico e turistico di questi territori, sulla quale ho lavorato con forza perché ci ho sempre creduto”.

Un’idea che diventa realtà grazie all’impegno della Regione Campania, del suo Presidente Vincenzo De Luca, e all’impegno di tutti i sindaci dei comuni coinvolti che hanno lavorato superando le divisioni, i campanili e i colori politici, ma anche all’impegno di chi con forza, disponibilità e fatica ha messo il suo tempo a disposizione di questo progetto.

“La storia di quest’opera ci conferma che quando hai visione e forza puoi trasformare il destino di un territorio e delle sue comunità”termina Marciano. Quest’idea oltre ai sindaci che hanno fiutato un vero sviluppo per il proprio territorio, è frutto di un lavoro intenso di tante persone che hanno operato nel silenzio totale, credendo fortemente nell’opera ed è giusto che in questo momento possano festeggiare il proprio successo. Iniziando dal comune capofila, San Giuseppe Vesuviano con il dottor Nello De Lorenzo che insieme all’ingegner Antonio Rega ha creduto fin da subito alla fattibilità dell’opera, agli avvocati Vincenzo Aquino e Mariella Stanziano che nel giorno della presentazione erano seduti al tavolo al fianco del Presidente De Luca. Il provvedimento finanziato nell’ambito del Patto per la Campania porterà alla luce la più grande pista pedonale e ciclabile d’Italia, sarà il fiore all’occhiello del basso vesuviano, la ciclabile partirà dalle aree interne della valle del Sarno per giungere fino al mare di Torre Annunziata.

Dal Vesuvio al mare, la pista ciclopedonale tanto declamata arriva finalmente a un punto di svolta, inizia a essere una vera realtà. Proprio così, un sogno che diventa realtà. Il restyling parte, quest’importante opera di riqualificazione urbana parte dalla firma dei comodati d’uso con i sindaci dei comuni vesuviani.”.

Vedere i frutti del proprio lavoro amministrativo dà valore all’impegno politico di anni – afferma l’onorevole Antonio Marciano – a breve la pista ciclopedonale Cancello – Terzigno – Torre Annunziata, che darà nuova vita a una linea ferroviaria abbandonata, diventerà realtà”.

“Questo lavoro di recupero e rigenerazione urbana, prosegue Marciano, è un’idea innovativa, una nuova possibilità di sviluppo ecologico e turistico di questi territori, sulla quale ho lavorato con forza perché ci ho sempre creduto”. Un’idea che diventa realtà grazie all’impegno della Regione Campania, del suo Presidente Vincenzo De Luca, e all’impegno di tutti i sindaci dei comuni coinvolti che hanno lavorato superando le divisioni, i campanili e i colori politici, ma anche all’impegno di chi con forza, disponibilità e fatica ha messo il suo tempo a disposizione di questo progetto.

“La storia di quest’opera ci conferma che quando hai visione e forza puoi trasformare il destino di un territorio e delle sue comunità” termina Marciano. Quest’idea oltre ai sindaci che hanno fiutato un vero sviluppo per il proprio territorio, è frutto di un lavoro intenso di tante persone che hanno operato nel silenzio totale, credendo fortemente nell’opera ed è giusto che in questo momento possano festeggiare il proprio successo. Iniziando dal comune capofila, San Giuseppe Vesuviano con il dottor Nello De Lorenzo che insieme all’ingegner Antonio Rega ha creduto fin da subito alla fattibilità dell’opera, agli avvocati Vincenzo Aquino e Mariella Stanziano che nel giorno della presentazione erano seduti al tavolo al fianco del Presidente De Luca. Il provvedimento finanziato nell’ambito del Patto per la Campania porterà alla luce la più grande pista pedonale e ciclabile d’Italia, sarà il fiore all’occhiello del basso vesuviano, la ciclabile partirà dalle aree interne della valle del Sarno per giungere fino al mare di Torre Annunziata.



Potrebbe interessarti anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli