9.7 C
Napoli
2 Febbraio, 2023

Manovra, Conte (LeU): Governo in Europa col cappello in mano




“Il governo, con il cappello in mano, ottiene dall’Unione europea il via libera alla manovra, che conserva un segno di pura propaganda elettorale e nulla per il Sud. Si deve lavorare, invece, per crescita e investimenti. Per il Mezzogiorno, ci vuole un piano di fiscalità di vantaggio per intercettare capitali e imprese, assicurare lavoro e fermare lo spopolamento. Andare in Europa non per ottenere qualche decimale in più ma per trattare l’autorizzazione a misure straordinarie di flessibilità per garantire alle regioni meridionali quelle agevolazioni fiscali capaci di condurre a un’autonomia pari e contemporanea alle Regioni del Nord. Sulla secessione dei ricchi, è in discussione l’Unità del Paese sui diritti fondamentali, un principio che è prioritario rispetto all’autonomia regionale. Su questo tema, Il governo non assuma decisioni burocratiche e imperative a favore delle sole regioni del Nord. Sono scelte strategiche che meritano un ampio e preventivo indirizzo parlamentare, che confido possa avviarsi già sulla legge di Bilancio, non appena tornerà a Montecitorio dal Senato, sulla base di un ordine del giorno che curerò di presentare insieme al mio gruppo”.

Le dichiarazioni di Federico Conte (LeU) sulla manovra.

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli