21.8 C
Napoli
29 Settembre, 2022

Libero Tassella (SBC): “Riapertura delle scuole in presenza? Un calcolo cinico per soli fini economici e politici”




Sulla base di un “rischio ragionato”, di cui, tuttavia, si ignorano dati e fonti scientifiche, “Super” Mario Draghi ha deciso di riaprire dal 26 aprile le scuole delle regioni in fascia gialla ed arancione al 100% della didattica in presenza.

Di recente, sul tema è intervenuto il professore Libero Tassella, responsabile nazionale del gruppo facebook “Scuola Bene Comune” (SBC) che conta quasi 7mila adesioni.

Per accontentare le destre, i 5 stelle e parte del PD, – ha osservato Tassella – Speranza è stato messo in un angolo e, senza il parere del CTS, e con lo stupore di tutti i più accreditati virologi, come i proff. Galli, Crisanti e Burioni, in Italia si apre con il cosiddetto rischio calcolato di Draghi a partire dal 26 aprile. Un calcolo cinico di un banchiere e astuto politico, in quanto sono finiti i soldi per i sostegni”.

Credo che stiamo facendo ridere mezza Europa”, ha proseguito il responsabile nazionale di SBC, per poi concludere: “Vincono i cosiddetti negazionisti governativi, mi auguro che l’Italia non debba scontare ancora una grave perdita di vite umane per gente che con cinismo governa questa crisi pandemica”.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli