07182019In evidenza:

La commissione cultura del Comune di Napoli approfondisce i contenuti del “golpe dei ricchi”

Il 15 maggio, proprio nello stesso giorno in cui dalle pagine del Quotidiano del Sud il Presidente emerito della Corte Costituzionale Giuseppe Tesauro ha lanciato un accorato ed ampiamente argomentato appello per “fermare il colpo di Stato” sotteso all’autonomia pretesa dalle Regioni settentrionali, presso la sede della Commissione Cultura, Biblioteche e Archivi del Comune di Napoli si è tenuta una riunione per approfondire i vari aspetti dello sciagurato progetto, che, calcoli della SVIMEZ alla mano, punta a sottrarre 190 miliardi di euro di spesa pubblica alle Regioni meridionali per drenarli verso quelle settentrionali.

È la cosiddetta “secessione dei ricchi”, che se dovesse essere attuata, acuendo maggiormente ed irrimediabilmente lo storico divario tra Nord e Sud,  determinerebbe l’istituzionalizzazione di uno Stato di “divisi e diseguali”, in cui i ricchi diventerebbero sempre più ricchi ed i poveri sempre più poveri, spalancando, in questo modo, le porte alla secessione politica.

Convocata dal Presidente della Commissione Elena Coccia, alla riunione, tra gli altri, sono intervenuti come relatori Rosario Marra per il Coordinamento “No Autonomia Differenziata” e Antonio Bianco per il Comitato meridionalista dell’area vesuviana “Gaetano Salvemini”.

Mentre Marra, si è soffermato sulla proposta di regionalizzazione dei beni culturali, evidenziandone le forti criticità, Antonio Bianco ha posto l’accento soprattutto sulla mancata definizione dei livelli essenziali di prestazione, nonché sulla distorta formulazione dei livelli essenziali di assistenza sanitaria e sul del tutto illegittimo ed illegale dimezzamento del Fondo di perequazione comunale a causa della “perversa” applicazione del federalismo fiscale, contro cui, ad oggi, sono ricorsi sessantanove Comuni meridionali. A questo proposito Bianco ha invitato il Comune di Napoli a presentare ricorso per richiedere quanto gli spetta di diritto.

Tra gli altri, alla riunione era presente anche la Consigliera del M5S Stella Marta Matano, che ha dichiarato pubblicamente la ferma opposizione del Movimento ad ogni tentativo di secessione.

Per il prossimo incontro della Commissione cultura è stata preannunciata la partecipazione del Senatore Vincenzo Presutto, Vicepresidente della Commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale.

16/05/2019

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Invia Commento