27.3 C
Napoli
2 Luglio, 2022

Iniziativa nazionale del CNDDU sulla Giornata internazionale della sindrome di down 2022




Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani, in occasione della Giornata interna-zionale della sindrome di down (21 febbraio), istituita dalle Nazioni Unite il 19 dicembre del 2011 con riso-luzione 66/149 per riflettere insieme sul valore dell’inclusione, della diversità e di una didattica strutturata in modo aperto e creativo, finalizzata alla facilitazione delle inclinazioni individuali.

Secondo le attuali statistiche nel mondo si calcola che ogni anno nascono tra i 3.000 e i 5.000 bambini affet-ti da trisomia 21; mentre nel nostro paese il dato è pari a 500 nascite, per un totale di 38.000 persone.

La speranza di vita non è elevata anche se è migliorata nel corso degli anni.

Negli ultimi anni la ricerca scientifica ha fatto grandi progressi nello studio e delle terapie inerenti a tale condizione e per cui sono stati progettati programmi educazionali e terapeutici specifici da parte di profes-sionisti del settore come fisioterapisti, terapisti, logopedisti, fisioterapisti, docenti di sostegno, assistenti sociali e psicologi. I percorsi individuati sono rivolti all’intero gruppo familiare, non soltanto al bambino af-fetto dalla patologia in questione, con l’intento di conseguire una maggiore autonomia personale. Ne con-segue che intraprendere per tempo le varie fasi educative strutturate diventa un obiettivo fondamentale per migliorare la qualità della vita.

Nelle aule scolastiche è importante valorizzare la presenza di studenti con bisogni così specifici per avviare modelli sperimentali atti a coinvolgere l’interesse di tutti: il cooperative learning e le attività laboratoriali, con particolare attenzione alla manualità e all’uso di linguaggi non verbali, risultano particolarmente effica-ci e funzionali all’acquisizione di competenze basilari di comunicazione e comprensione delle consegne.

Il CNDDU propone nella settimana del World Down Syndrome Day di approfondire le tematiche segnalate mediante la consultazione dello spazio web dell’ONU (https://www.un.org/en/observances/down-syndrome-day) e lancia l’iniziativa “#CondividiConNoi” finalizzata a creare un confronto in rete fra docenti con tutte le iniziative educative sperimentate nell’ambito della propria esperienza didattica da pubblicare su una pagina appositamente creata nel nostro sito (https://sites.google.com/view/docentiperidirittiumani/home).

Auspichiamo che il Ministero dell’Istruzione manifesti interesse per l’iniziativa proposta e dedichi spazi di condivisione e progettazione per la realizzazione di una rete nazionale di supporto alle famiglie e ai docenti.

prof. Romano Pesavento
presidente CNDDU



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli