21.8 C
Napoli
29 Settembre, 2022

Il prof. Gennaro Trotta: “Emergenza Covid, subito un piano Marshall per le scuole. Occorono fatti, non parole”




Mentre il Governo dei “migliori” si adopera per un riapertura incondizionata delle scuole di ogni ordine e grado ad “occhi bendati”, in quanto, come da tempo evidenzia un brillante ricercatore dell’Università di Torino, Alessandro Ferretti, lo stesso Ministero dell’Istruzione o non raccoglie i dati relativi ai contagi da Covid-19 nelle scuole o, se li raccoglie, non li rende pubblici, dalla società civile si levano voci di assoluto buon senso contro una scelta che potrebbe fare risalire una curva dei contagi, che, ad oggi, sebbene stabilizzata, non mostra segnali in discesa.

Tra queste voci spicca quella del professore Gennaro Trotta, che, oramai, da più di un anno è impegnato nell’alimentare documentate campagne via social contro le riaperture incondizionate delle scuole in piena pandemia.

In uno dei suoi ultimi post pubblicati sul suo profilo facebook personale, dopo avere ribadito la necessità di prevedere la “DaD per tutti, studenti e docenti, fino a contagi zero”, Trotta ha posto a chiare lettere l’esigenza di “ricostruire tutte le scuole a norma di pandemia”.

Occorre subito – ha specificato Trotta – un piano Marshall per la ricostruzione delle scuole”, che, tra gli altri punti, preveda anche quelli relativi all’“adozione di impianti di ventilazione in tutte le scuole”, all’“eliminazioni delle classi pollaio” e al conseguente “incremento degli organici”.

Insomma, per riaprire le scuole in sicurezza, occorrono fatti e non parole, siano anche quelle dei cosiddetti “migliori”.

11/04/2021 – Salvatore Lucchese



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli