12.1 C
Napoli
28 Novembre, 2022

Il Portogallo batte l’Italia 5 – 3 e va in semifinale dell’Europeo U21




Il Portogallo dopo i supplementari ha ragione su un’Italia che esce a testa alta e affronterà la Spagna in semifinale dell’Europeo under 21.

Il Portogallo di Rui Jorge schiera (4-3-1-2): Diogo Costa; Dalot, Diogo Queirós, Diogo Leite, Tomás Tavares; Gedson Fernandes, Daniel Bragança, Vitinha; Fábio Vieira; Gonçalo Ramos, Dany Mota

Paolo Nicolato risponde per l’Italia (3-5-2): Carnsecchi; Lovato, Delprato, Ranieri; Bellanova, Frattesi, Rovella, Pobega, Sala; Raspadori, Scamacca

Parte subito forte il Portogallo ed al 6° il monzese Dany Mota si avvita con una spettacolare rovesciata e fa un eurogol. L’Italia accusa il colpo e va di nuovo sotto al 31° ancora per colpa di Dany Mota. Sembrava finita ma al 45° su sviluppo di un calcio d’angolo Pobega mantiene l’Italia in partita su assist di Frattesi.

La ripresa comincia con L’Italia che spinge e solo un miracolo di Diogo Costa al 53° smorza l’urlo a Frattesi che di testa aveva colpito a colpo sicuro da pochi passi. La reazione del Portogallo è immediata e Gonçalo Ramos approfitta dell’ennesima disattenzione della difesa e in solitudine batte Carnsecchi. Nemmeno il tempo di mettere palla a centro e 30 secondi dopo l’Italia accorcia di nuovo le distanze con un bel gol di Scamacca a conclusione di un’azione travolgente degli azzurri, ancora con Frattesi assist man. Al 67° Portogallo vicinissimo al quarto gol, Ranieri salva sulla linea un colpo di testa con Carnsecchi scavalcato dalla parabola. All’83° è Carnsecchi che salva respingendo in angolo un pericolosissimo tiro da fuori. A due minuti dallo scadere Sottil serve un pallone d’oro a Patrick Cutrone che agguanta il pari. Al 90° azione simile Frattesi manda un pallone a centro area ma Cutrone di tacco trova il difensore che respinge.

Si va ai supplementari che cominciano nel peggiore dei modi per l’Italia che resto in 10 per doppia ammonizione di Lovato. Il Portogallo con un uomo in più detta il gioco e con Jota al 109° si porta sul 4 – 3. Ma non è finita, al 112 Scamacca fiora il palo su cross di Cutrone. L’Italia è costretta a scoprirsi e subisce il gol del KO definitivo da Conceicao, figlio d’arte.

5 – 3 e Portogallo in semifinale contro la Spagna. L’Italia esce a testa alta dalla competizione.

 



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli