08042020In evidenza:

Giuseppe Provenzano: The Illusionist

Da settimane, il Ministro per il Sud e la coesione territoriale, il dem di origini siciliane Giuseppe Provenzano, ha intensificato la sua presenza sui media nazionali sia per rilanciare il Piano Sud 2030, sia per evidenziare tutte le presunte misure prese a favore del Mezzogiorno nel Decreto rilancio e nel Piano Nazionale di Riforma.

In realtà, il giovane Provenzano, che, dati i suoi trascorsi alla Svimez, di cui è stato anche vicedirettore, è considerato un autorevole esponente del nuovo meridionalismo istituzionale, tende ad occultare gli scippi di Stato perpetrati ai danni del Sud anche, ma non solo, dal Governo Conte bis.

Infatti, il Ministro per il Sud agisce alla stregua di un’abile illusionista, che ci fa vedere delle cose, investimenti e perequazione al di là da venire per il Mezzogiorno, e ne occulta altre, i numerosi scippi cui il Sud viene sistematicamente sottoposto da almeno un ventennio.

In riferimento al Piano Sud, mentre annuncia che nel Meridione saranno investiti 123 miliardi di euro in dieci anni, si guarda bene dall’evidenziare che tale somma rappresenta soltanto il 15% circa di quanto indebitamente sottratto al Mezzogiorno dal 2001 al 2017: 840 miliardi di euro di spesa pubblica allargata, così come certificato dall’Eurispes nel suo ultimo Rapporto Italia.

Così come si guarda bene dall’evidenziare che mentre lui è impegnato a promettere per il futuro, lo scippo in atto anche per il 2020 continua a sottrarre ai 21 milioni di cittadini italiani(?) residenti nel Mezzogiorno altri 62 miliardi di spesa pubblica allargata.

La medesima tecnica illusionista, evidenziare quanto si farà per occultare quanto si sottrae, viene utilizzato da Provenzano in riferimento al Decreto rilancio. Infatti, il giovane dem accende i riflettori sui 120 milioni di euro da destinare al Terzo settore nel Mezzogiorno, ma, allo stesso tempo, li spegne sui 6 miliardi di euro in meno stanziati dallo stesso Decreto per il Sud sulla base della sua popolazione, che, come è noto, corrisponde al 34% di quella nazionale. La qualcosa avrebbe dovuto garantirgli la destinazione di 19 miliardi anziché, come si è fatto, di 13 miliardi.

Il giovane dem continua coi suoi spettacoli da illusionista navigato anche quando promette la perequazione per il Sud, che, a suo dire, è contemplata dal Piano Nazionale di Riforma, mentre nasconde il Decreto semplificazione, che assegna al Mezzogiorno una sola opera cantierata, a fronte delle sette assegnate al Nord.

A quale gioco gioca Provenzano lo hanno capito anche i bambini: The Illusionist. Tanto è vero che anche per un giornale organico alle posizioni della Svimez, Il Quotidiano del Sud, Provenzano è divenuto il Ministro del “domani”, dei “Piani” e dei “Programmi”. “Nel frattempo, – sottolinea la giornalista dello stesso giornale, Lia Romagna – ancora una volta, l’Italia che corre resta quella del Nord, dove i cantieri sono già avviati. Per il Sud la corsa comincerà tra un po’. Forse”.

Provenzano, The Illusionist, ossia, come ha sottolineato l’economista Pietro Massimo Busetta, in realtà, Provenzano è “un uomo del Pd”. E il Pd, sia per la sua storia degli ultimi venti anni circa, sia per le ultime esternazioni emblematiche del dem Stefano Bonaccini, è una forza politica smaccatamente nord-centrica. Il Sud è senza rappresentanza.

08/07/2020 – Salvatore Lucchese

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Invia Commento


Warning: array_rand(): Second argument has to be between 1 and the number of elements in the array in /web/htdocs/www.vesuvianonews.it/home/wp-content/themes/newspaper/footer.php on line 50

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.vesuvianonews.it/home/wp-content/themes/newspaper/footer.php on line 50