13.7 C
Napoli
4 Dicembre, 2022

Emergenza Covid-19 : quelle bare di Lampedusa spacciate per i morti di Bergamo. Qualcosa non va




In effetti, potrebbe di primo acchitto, passare come un montaggio fotografico da complottisti.. Ma così non è.

Osservando questa foto, chi più scettico potrebbe facilmente pensare che sono le classiche strumentalizzazioni da social.. Una fake bella e buona, che anzi potrebbe apparire offensiva nei confronti delle vittime oltreggiate in una foto che ne ritrae una situazione apocalittica di stallo di bare…potrebbe appunto.

Se però, si digita su Google la ricerca “morti a largo di Lampedusa 2013” ecco comparire dagli archivi delle immagini quella che noi oggi chiamiamo Bergamo..

Ecco le bare dei migranti annegati, spacciate per le bare delle vittime bergamasche da Covid.

Errore, disattenzione, strumentalizzazione… A che pro?

Ma allora, tutte quelle immagini che hanno fatto inevitabilmente scendere una lacrima, che ci hanno sensibilizzato perché sono fake?

E quelle camionette militari… Cosa trasportavano in effetti?

E quei dati che ci mostrano l’agghiacciante dato che anche negli anni passati, le influenze, hanno  provocato quasi lo stesso numero di vittime.. Sono fake?

Insomma… La verità qual’è, da che parte sta’.

Punti di domande che lasciano un vuoto colmabile attraverso con congetture più o meno accreditate ma che portano ad una più ampia visione che si collega a politica e interessi..

Forse, un giorno, quando tutto sarà gestito, controllato, saranno i risultati, i risvolti sociali a scrivere le pagine di storia, una storia che parlerà della grande epidemia dell’anno 2020 tra fake, complotti e chissà magari la verità su come si sia affrontata e vinta la guerra dal nemico nanomillimetrico .

Resta, pertanto, di cattivo gusto strumentalizzare le menti in un periodo già di per sé preoccupante, che ci tiene a dura prova, e talvolta le immagini hanno un ruolo emotivo tanto forte da essere più efficace di mille parole, incrementando quella che può essere vista come la politica del terrore .

(Ol. Vi)

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli