21.4 C
Napoli
28 Ottobre, 2021

Denise Pipitone: l’ex pm “È viva, la verità è a un passo”




Denise Pipitone è viva e qualcuno sa dove si trova o dove è stata portata dopo il sequestro: «Lo sa perché ha disposto di persona lo spostamento o ne è stato testimone. E sino ad oggi ha taciuto, nel rispetto di un patto che ora è saltato».

«Chi prese Denise voleva ucciderla, ma qualcun altro lo impedì: salvò la bambina ma non la riconsegnò alla sua mamma, perché questo era il patto». Diciassette anni dopo, Maria Angioni, ex pm che seguì le prime fasi dell’inchiesta, dice che il clima a Mazara è cambiato: «Qualcuno sta parlando e scardinando alibi, altre testimonianze importanti sono state riascoltate, è tempo di intensificare le ricerche, perché la verità potrebbe essere a un passo».

Dello stesso avviso Giacomo Frazzitta, l’avvocato di Piera Maggio, che è intervenuto in collegamento a La vita in diretta di Alberto Matano. 

Il legale, che in 17 anni non si è mai arreso, ha commentato le ultime novità sul caso di Denise Pipitone. Frazzitta ha spiegato che lui e Piera Maggio, la madre della piccola Denise, sono convinte che ci sia un preciso numero di persone che sia a conoscenza di quanto accaduto quella mattina in Sicilia.

Queste le parole del legale a La vita in diretta: “Noi siamo convinti che ci sia un numero di persone che è a conoscenza di questo fatto e non parla. È inconcepibile, il reato di favoreggiamento è prescritto dal 2004. Pensiamo che siano sette le persone che sono a conoscenza, ci siamo resi conto che le persone sono aumentate. Perché stare zitti, se possono aiutare senza avere conseguenze”

 



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli