Free Porn





manotobet

takbet
betcart




betboro

megapari
mahbet
betforward


1xbet
teen sex
porn
djav
best porn 2025
porn 2026
brunette banged
Ankara Escort
1xbet
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
betforward
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
deneme bonusu veren bahis siteleri
deneme bonusu
casino slot siteleri/a>
Deneme bonusu veren siteler
Deneme bonusu veren siteler
Deneme bonusu veren siteler
Deneme bonusu veren siteler
Cialis
Cialis Fiyat
26.4 C
Napoli
13 Luglio, 2024

Covid: Vincenzo Ciampi, troppi ritardi nelle vaccinazioni pediatriche



Vincenzo Ciampi (Consigliere M5S Campania): Troppi ritardi nelle vaccinazioni pediatriche, vanno programmate vaccinazioni anche nelle scuole  e aumentate le ore di apertura dei Distretti sanitari.

“Continuo ad avere segnalazioni di ritardi  nella somministrazioni di dosi ai bambini tra i 5  e i 11 anni presso l’Asl di Avellino. Si tratta di un andazzo che non può continuare”, lo dichiara il consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle Campania, Vincenzo Ciampi.
“. Con la riapertura delle scuole c’è stato un aumento di richieste di vaccinazioni, prime dosi soprattutto, per questa fascia d’età. Ma i distretti sanitari continuano a fare orari ridotti. Ad esempio ad Avellino in via Degli Imbimbo, apertura soltanto nel pomeriggio con un solo medico e un solo infermiere a disposizione dell’utenza.
Il risultato è che si somministrano ogni giorno  poche decine di dosi di vaccini per i bambini. I dati parlano di 150, 180 dosi pediatriche  al giorno nei distretti secondo quanto comunicato dall’Asl. A fronte di oltre ventitremila bambini tra i 5 e gli 11 anni residenti in provincia e di migliaia di prenotazioni. Chi intende ricorrere alla copertura vaccinale deve essere messo in condizione di farlo celermente, l’emergenza resta grave.
Chiedo che immediatamente si torni a vaccinare anche nelle scuole  e che si aumentino le postazioni nei distretti,  su questo tema intendo programmare una convocazione del manager Morgante nella Commissione Sanità di cui sono componente”.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli