17.6 C
Napoli
9 Dicembre, 2022

Come affrontare il torrido caldo estivo!




È arrivata l’estate, con essa le giornate si allungano, aumenta il desiderio di rilassarsi dopo un anno di lavoro e stress, si esce più spesso, si corre al mare a rinfrescarsi e a godersi le belle giornate.

Per la maggior parte della popolazione è la stagione preferita dell’anno ma l’altra parte preferisce lamentarsi di una delle caratteristiche predominanti che presenta: il caldo!

Talvolta si verificano condizioni meteorologiche estreme le cosiddette “ondate di calore” caratterizzate da temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associati a tassi elevati di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione; tali condizioni rappresentano un rischio per la salute della popolazione.

 




Ci si sente spossati, stanchi e deboli per tutto il giorno e a soffrire di più il caldo sono soprattutto i bambini e gli anziani.

Come possiamo contrastare questi sintomi? Come possiamo affrontare al meglio il caldo estivo?

Mai trascurare l’aspetto nutrizionale, una buona integrazione di tutti i nutrienti è fondamentare per sopportare le torride giornate estive.

I miei dieci consigli.

1.       Bere tantissima acqua, almeno 2 litri al giorno che equivalgono a 8 bicchieri, indipendentemente dallo stimolo della sete, per ripristinare i liquidi persi con la traspirazione e sudorazione.

2.       Consumare una colazione completa, preferendo alimenti freschi come yogurt, importanti per il benessere del tuo intestino e ricchi di proteine nobili, oltre a una fonte di carboidrati come i fiocchi d’avena e frutta, rappresenta il “carburante” giusto per affrontare la giornata.

3.       Aumentare il consumo di frutta fresca, anche più di tre porzioni al giorno aiutandosi con dei gustosi centrifugati. L’estate dona tantissima varietà di frutta che oltra a darci la giusta ricarica di energia aiuta a sostenene la perdita di sali minerali avutasi con la sudorazione e la traspirazione.

4.       Preferire il pesce, ricco di acidi grassi omega 3, piuttosto che la carne.

5.       Limitare il consumo di bevande zuccherate. Evitare le bevande alcoliche perché aumentano la sensazione di calore e quindi la sudorazione, contribuendo così ad aggravare la disidratazione.



6.       Preparare i piatti con tantissime verdure fresche ricche di acqua e sostanze ad azione antiossidante (vitamine e polifenoli): più si variano i colori, più è completa la loro assunzione.

7.       Moderare il consumo di piatti elaborati, ricchi di grassi e cibi piccanti, perché affaticherebbero ancora di più il nostro organismo in una condizione di stress metabolico dovuta al cambiamento stagionale.

8.       Consumare poco sale e preferire sale iodato. La carenza di iodio è ancora un problema: la tiroide condiziona molte funzioni dell’organismo ed ha bisogno del giusto introito giornaliero, garantito dal consumo di soli 5 g di sale iodato. Per gli ipertesi può essere utile consumare sale iposodico o asodico.

9.       Fare molta attenzione alla corretta preparazione e conservazione dei cibi. Le temperature elevate favoriscono la contaminazione degli alimenti, aumentano il rischio di gastroenteriti e intossicazioni alimentari, specialmente nei bambini.

10.   Per l’integrazione di minerali mai fare di testa propria, ma vanno sempre consigliati dal proprio medico curante in base alle esigenze personali.

Dott.ssa Marica Coppola

Seguimi su istagram
https://www.instagram.com/dottoressacoppolamarica/

Seguimi su facebook
https://business.facebook.com/dottoressacoppola/

 

 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli