21.7 C
Napoli
20 Giugno, 2021

CleanAir@School: on line i dati raccolti da tutte le scuole partecipanti



Più di 100 scuole di 8 paesi europei hanno partecipato all’iniziativa di educazione ambientale e citizen science Cleanair@school, organizzata dall’Agenzia europea per l’ambiente (EEA) e dalla rete delle agenzie ambientali europee (EPA Network). Dal 2018 al 2020, alunni, insegnanti e genitori coinvolti nel progetto hanno monitorato la qualità dell’aria utilizzando dispositivi semplici e a basso costo con cui hanno misurato i livelli di biossido di azoto, sia sulla strada di fronte alla scuola che in un’area meno inquinata interna, come ad esempio il cortile.

I bambini e ragazzi degli otto paesi partecipanti, oltre a questa attività di misurazione, hanno appreso nozioni e informazioni sul tema della qualità dell’aria e sui modi per migliorarla, realizzando anche poster e video. I progetti scolastici hanno anche esplorato modi per promuovere gli spostamenti a piedi, in bicicletta e l’uso dei trasporti pubblici per andare a scuola in alternativa all’auto.

A fianco di questo aspetto educativo, Cleanair@school ha testato come la citizen science potrebbe integrare i dati ufficiali di monitoraggio della qualità dell’aria. A livello europeo, questo approccio è ritenuto fondamentale per il raggiungimento degli obbiettivi di inquinamento e per la promozione di un uso più ampio della citizen science, sia per integrare la rendicontazione ambientale che per incoraggiare l’impegno dei cittadini nelle questioni relative alla qualità dell’aria.

Per quanto riguarda i dati raccolti tramite le campagne di monitoraggio nelle scuole europee, l’EEA li ha raccolti e messi a disposizione attraverso un visualizzatore online, una mappa su cui navigare e tramite cui esplorare i risultati delle misurazioni di biossido di azoto.

Inoltre, ciascuno dei Paesi partecipanti ha raccontato la propria “storia”, basata sull’esperienza degli studenti, degli insegnanti e delle autorità locali. Le storie sono consultabili on line sempre sul sito dell’Agenzia europea.

Per maggiori informazioni sul progetto in Italia, visita le pagine relative a Cleanair@school su questo sito Web.

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli