16.1 C
Napoli
5 Ottobre, 2022

Cercola: novità sullo scenario politico locale, nasce FreeCercola




Dopo le adesioni registrate a San Giorgio a Cremano, Volla e Somma Vesuviana la rete dei Comuni Free, fondata dal sindaco di Bacoli Josi Della Ragione, si rafforza all’ombra del Vesuvio sbarcando anche a Cercola. Nasce difatti FreeCercola, l’ennesimo collettivo ispirato al modello amministrativo e di partecipazione attiva dal basso sull’esempio di FreeBacoli.

FreeCercola nasce dalla consapevolezza di un gruppo di cittadini attivi che l’indifferenza e l’arrendevolezza dell’immobilismo, si possano combattere con la tenacia, la laboriosità, l’onestà e le competenze. È un gruppo aperto a tutti coloro che vogliano avvicinarsi mettendo le proprie competenze, la passione e le energie al servizio dei propri concittadini.” si legge nel comunicato del direttivo del neonato progetto politico.
Cercola ha bisogno – prosegue il direttivo – di una programmazione lungimirante ed innovativa per il futuro, che porti nuove energie e nuove idee, come quella di renderla un importante punto di collegamento tra l’area vesuviana e l’area metropolitana. Una “città inclusiva” in grado di leggere e comprendere i molteplici bisogni dei suoi cittadini, così da sviluppare attività, servizi e progetti che possano soddisfare le necessità di tutti, nessuno escluso.”

La referente di FreeCercola sarà Katia Manzo, docente e mamma impegnata da sempre nell’associazionismo: “Il nostro progetto – dichiara – sposa il modello della rete dei Comuni Free. Un modello virtuoso di politica sana, dentro e fuori le istituzioni, dove la democrazia e la partecipazione partono dal territorio, dai cittadini, dimostrando che un cambiamento reale e fattivo è possibile, solo grazie alla cooperazione dell’intera comunità”.

Questo il commento del fondatore del movimento politico, il primo cittadino bacolese Josi Della Ragione: “Il modello amministrativo di Bacoli suscita, ogni giorno che passa, sempre più interesse non solo da parte degli addetti ai lavori ma anche da gruppi di semplici cittadini attivi. Ciò ci riempie di orgoglio ma al tempo stesso ci carica di responsabilità poiché cerchiamo di dare quotidianamente il massimo con esempi di buone pratiche, da 12 anni a questa parte. Una rivoluzione che è partita da Bacoli e che si sta estendo a macchia di leopardo su tutto il territorio provinciale e oltre. A Katia e al suo gruppo garantiremo tutto il nostro supporto. Siamo entusiasti di poterli accogliere nella nostra rete”.

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli