6.1 C
Napoli
30 Novembre, 2021

Brusciano: solidarietà alla CGIL per la subita violenza neofascista a Roma




A Roma, sabato 9 ottobre 2021, nel corso della manifestazione “No green pass” c’è stato l’assalto alla sede nazionale della CGIL, rimbalzato mediaticamente per l’Italia e all’estero. I segretari generali delle tre Confederazioni sindacali, Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pier Paolo Bombardieri hanno all’unisono affermato: «L’assalto squadrista alla sede nazionale della Cgil è un attacco a tutto il sindacato confederale italiano, al mondo del lavoro e alla nostra democrazia. Chiediamo che le organizzazioni neofasciste e neonaziste siano messe nelle condizioni di non nuocere sciogliendole per legge».

In serata la Segreteria Nazionale dell’ANPI ha diramato il seguente comunicato stampa: «Un inaudito assalto fascista alla democrazia. Questo sta accadendo a Roma. Nell’esprimere solidarietà alla CGIL, la cui sede nazionale è stata oggetto di aggressione e danni, ci appelliamo con forza al Ministro dell’Interno, al Governo affinché vengano immediatamente sciolte, senza se e senza ma, tutte le organizzazioni che si rifanno al fascismo che è, se ancora non fosse chiaro, un crimine!».

Le Forze dell’Ordine, hanno arrestato 12 persone, dopo gli scontri, fra cui alcuni esponenti dei movimenti neofascisti della Capitale.

le Organizzazioni Sindacali, CGIL CISL e UIL hanno indetto «una grande manifestazione nazionale antifascista per il lavoro e la democrazia» da svolgersi a Roma, sabato 16 ottobre 2021.

Questa mattina, 10 ottobre, il Segretario Generale Cgil, Maurizio Landini, all’assemblea generale ha affermato: «Ieri c’è stata una ferita democratica e un’offesa alla Costituzione nata dalla resistenza, un atto che ha violentato il mondo del lavoro e i suoi diritti. Quello di ieri è un disegno preordinato di gruppi organizzati che hanno messo in campo un’azione squadrista e fascista. Se qualcuno ha pensato di intimidirci, metterci paura o farci star zitti deve sapere che la Cgil ha sconfitto il fascismo in questo Paese e ha riconquistato la democrazia. La Costituzione dice che è vietata l’apologia del fascismo, questo significa che tutte le formazioni che si richiamano al fascismo vanno sciolte. Da qui vogliamo lanciare un monito a tutto il Paese e rilanciare con forza una mobilitazione democratica che accolga le persone e sappia rispondere ai loro bisogni senza strumentalizzare il disagio che oggi esiste. Ringrazio Cisl e Uil. Ieri insieme in tre minuti al telefono abbiamo deciso che sabato 16 saremo tutti in piazza a Roma. Non vogliamo tornare indietro ma andare avanti. Ringrazio -ha concluso Maurizio Landini- il Presidente della Repubblica che ha chiamato immediatamente, il Presidente del Consiglio, del Senato e della Camera. Voglio esprimere vicinanza anche agli agenti feriti che hanno difeso la sede e oggi sono al pronto soccorso. Allo stesso tempo siamo vicini alla magistratura perché faccia fino in fondo il suo mestiere e condanni persone che hanno organizzato con vigliaccheria questo senza precedenti al nostro Paese». Per il presidio, presso la sede della CGIL in Corso d’Italia, è passato anche il Capogruppo alla Camera, Francesco Lollobrigida, che ha portato il saluto al Segretario, Maurizio Landini, esprimendogli «la totale solidarietà di tutta Fratelli d’Italia, anche a nome di Giorgia Meloni che non ha potuto essere presente».

Da Brusciano il sociologo e giornalista di IESUS, Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, Antonio Castaldo, ha inviato questo messaggio al Segretario Regionale CGIL, Nicola Ricci, a Napoli: «Esprimo piena, incondizionata e libera Solidarietà alla CGIL Nazionale, al Segretario, Maurizio Landini, e a te Segretario Regionale in Campania, Nicola Ricci, per il vile assalto alla sede della CGIL di Roma ad opera di estremisti del pensiero culturale e del democratico agire politico”, ricevendo questa pronta risposta: “Grazie. Insieme per la democrazia e l’antifascismo». Dunque, sabato 16 ottobre 2021, appuntamento con l’unitario mondo sindacale per “una grande manifestazione nazionale antifascista per il lavoro e la democrazia”.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli