28.3 C
Napoli
16 Agosto, 2022

Brusciano: Elezioni Comunali con un solo candidato a Sindaco, Giacomo Romano. Il sindaco uscente Giuseppe Montanile non ci sta «Agguato alla democrazia. Porte sbarrate alla partecipazione popolare».




A Brusciano sabato 4 settembre 2021, ore 12.00, presso il traguardo amministrativo di Via Cucca sotto la Casa Comunale è riecheggiata la memoria giornalistica della tappa Cuneo-Pinerolo, della 32esima edizione del Giro d’Italia del 1949, nelle parole dell’allora radiocronista, Mario Ferretti, a fissare il momento: “Un uomo solo al comando, la sua maglia è biancoceleste, il suo nome e Fausto Coppi”.

Nel nostro caso si tratta di Giacomo Romano in corsa per la carica di Sindaco di Brusciano e risultante alla scadenza della consegna documentale unico competitor.

Ma rimanendo sulle metaforiche due ruote e nei panni degli spettatori e tifosi sui cigli della strada, l’attesa degli inseguitori e del gruppo ha rivelato la clamorosa sorpresa della gara: non c’è stato nessuno altro inseguitore, né singoli ex campioni, né gruppi di coraggiosi e nemmeno vecchie glorie.

Tralasciando la rappresentazione fantastica, divertente per alcuni e molto amara per altri, torniamo alla realtà dei fatti. Sabato 4 settembre 2021 entro le ore 12.00 si dovevano presentare presso l’Ufficio Elettorale del Comune di Brusciano i nominativi dei Candidati a Sindaco con le liste dei Candidati Consiglieri Comunali. L’unico ad esserci riuscito rispettando tempi e modalità è stato l’Avvocato Giacomo Romano, Candidato a Sindaco di Brusciano con quattro liste: “Brusciano Protagonista”, “Noi Campani”, “Lista del cuore”, “Fronte Comune”, aventi rispettivamente come capilista, Giovanni Auriemma, Sisto Buonaura, Nicola Di Maio e Nicola Braccolino.

Resta fuori, salvo esiti di eventuali ricorsi, l’Avvocato Peppe Montanile che intendeva presentarsi per la riconferma a Sindaco di Brusciano, ma i suoi rappresentanti, per una manciata di secondi, oltre le ore 12.00 del 4 settembre 2021, non hanno potuto varcare la soglia d’ingresso della Casa Comunale in Via Camillo Cucca. Altri ipotetici concorrenti nemmeno si sono presentati. Si vociferava di uno storico concepimento al femminile per la leadership di una forte alleanza, ma alla fine, né maschio e né femmina nacque, ma fu un solo un triste aborto. Altri parlano di suicidio politico. Sta di fatto che la storia della Brusciano democratica, liberale e progressista nell’Italia Repubblicana mai aveva scritto una tale sconcertante pagina elettorale!

Il Candidato a Sindaco, Avv. Giacomo Romano via social attraverso la sua pagina FB ha affermato: «Voglio semplicemente ringraziare i ragazzi per il grande lavoro svolto in questi mesi! Abbiamo messo cuore, anima, passione e bruscianesità! Adesso il lavoro più emozionante, parlare alla città, discutere di programma e mostrare ai bruscianesi che la nostra proposta è la migliore possibile! O si cambia o tutto si ripete!». Il candidato solitario spera nel quorum del 50 per cento dei votanti per diventare Sindaco di Brusciano e per questo ha fatto un appello al voto a tutta la Comunità.

Intanto, sempre via sociale, da https://www.facebook.com/Peppemontanile/, l’Avvocato Giuseppe Montanile ha annunciato una sua diretta Facebook per le ore 18.00 di oggi, 5 settembre 2021, intitolata: «Agguato alla democrazia. Porte sbarrate alla partecipazione popolare».

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli