27.3 C
Napoli
2 Luglio, 2022

Brusciano: Allievi della “Modern Dance” di Clelia Cortini nel mondo.




Il danzatore, coreografo ed insegnante Antonio Montanile in Friuli Venezia Giulia partecipa con altri artisti e maestri di danza alla “OFF LABEL_RASSEGNA PER UNA NUOVA DANZA 21.22”. Orgogliosamente e legittimamente Clelia Cortini, via social attraverso la sua pagina FB https://www.facebook.com/clelia.cortinimoderndance rivendica: “Dalla Modern Dance dove ha studiato e anche dato borse di studio! In un periodo, in un paese che per un maschio danzatore era uno scandalo! Invece la Modern Dance di Clelia Cortini ha anticipato tutto e tutti, sempre a testa alta!

Questo è il crescendo tecnico ed artistico di Antonio Montanile dopo i primi studi fatti con Clelia Cortini a Brusciano in provincia di Napoli fino ad ottenere egli stesso il Diploma Francese di professore di danza contemporanea al CND in Lyon: «Danzatore, coreografo ed insegnante, si forma all’Accademia IsolaDanza e presso la Compagnia della Biennale di Venezia sotto la direzione di Carolyn Carlson. Lavora come danzatore per la Compagnia Caterina Sagna, Déjà Donné, Philippe Saire, Carmen Blanco Principal, Erika Zueneli e MariaClara Villa Lobos. Attualmente è impegnato con lo spettacolo Another Round for five di Cristiana Morganti, storica danzatrice del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch, e sarà coinvolto per il Kunsten Festival Des Arts di Bruxelles per lo spettacolo Bros della Societas di Romeo Castellucci, prodotto dal Théâtre Royale de la Monnaie. E sue coreografie sono state presentate e prodotte da Biennale di Venezia, Charleroi Danse, Ccn Roubaix, De Pianofabriek, Danse à Lille, Aerowaves, CND di Parigi, Workspacebrussels».  (Qui alcuni video, dal debutto, https://www.facebook.com/ManagerCleliaCortini/videos/4127198337343160, ai suoi autonomi lavori, https://vimeo.com/user7114907?embedded=true&source=owner_name&owner=7114907).

Nel programma ufficiale di “Off Label 12” è data attenzione anche al  “Corso di Alta formazione” curato da Arearea con il sostegno della Fondazione Friuli e realizzato in partenariato con HangartFest_festival di danza contemporanea di Pesaro, Associazione Mittelfest-Progetto MittelYoung, Museo d’Arte Contemporanea Casa Cavazzini di Udine, Festival Suns Europe-Radio Onde Furlane, con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e del Ministero italiano della Cultura come presentato sul sito web dell’Ente Teatrale Regionale del Friuli Venezia Giulia, all’indirizzo https://ertfvg.it/off-label_rassegna-per-una-nuova-danza-21-22/ dove si legge anche: «Le allieve, gli allievi e i loro maestri, incontreranno il pubblico nelle serate “Dance out la danza”: gli incontri ravvicinati con i coreografi e maestri ospiti permetteranno una doppia occasione di avvicinamento alla danza contemporanea. Gli aspiranti professionisti avranno così modo di maturare le prime esperienze di palco in presenza di un pubblico, mentre gli spettatori potranno comprendere da vicino il processo di creazione di un’artista, il quale, in modalità libera e diversa, alternerà sequenze a discorsi sulla propria danza. Si comincerà con Marta Bevilacqua il 20 novembre alle 19 per proseguire, sempre alla stessa ora, con Alessio Maria Romano il 18 dicembre; Antonio Montanile e Antonella Bertoni rispettivamente il 15 e il 29 gennaio; e Marta Ciappina (19 marzo); per chiudere il 2 aprile con la presentazione al pubblico, in anteprima, dell’esito delle creazioni autorali della terza edizione del Corso di Alta Formazione. Tutti gli spettacoli si svolgeranno a Lo Studio, in via Fabio di Maniago 15, a Udine».

Il sociologo e giornalista Antonio Castaldo, il quale ha condiviso alcune collaborazioni nel trascorso  trentennale percorso della “Modern Dance” della coraggiosa coreografa di danza contemporanea, Clelia Cortini, ricorda «altri talenti bruscianesi, uomini e donne, che, come Antonio Montanile, partendo da questa scuola hanno spiccato il volo per il mondo cogliendo successi nelle arti e nelle professioni, forti dei loro primi passi e dell’iniziale formazione professionale nell’arte coreutica curati da Clelia Cortini: Raffaele Tizzano, oggi giornalista, autore e conduttore televisivo e radiofonico, noto al grande pubblico per essere stato fra i protagonisti e finalisti del settore danza della stagione 2005/2006  del programma “Amici” di Maria De Filippi su Canale 5, (si veda https://www.youtube.com/watch?v=8ZF9UpQXhX). Ed ancora le danzatrici Marilù Cervone, Sara De Nubbio, Jenny Ferraro, Teresa Fornaro, Assunta Romano e Francesca Ruggiero a sostanziare la conquista del “Primo Premio Internazionale di Coreografia Repubblica di San Marino 2003” con l’opera “Donne Afgane”, con la coreografia di Clelia Cortini, testo di Alessandro Cavaliere e la mia voce narrante (si veda https://www.youtube.com/watch?v=9WtxhB7Xvlg). Fra le citate danzatrici di allora ecco l’attuale giovane ricercatrice dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, Teresa Fornaro una delle vincitrici della 33ª Edizione del Premio “Marisa Bellisario” ed unica italiana selezionata dalla Nasa per essere inclusa fra i 13 participating scientist della missione Mars 2020 (https://www.youtube.com/watch?v=B9wNh24ncRI)».

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli