08252019In evidenza:

Al Maschio Angioino la Mostra fotografica itinerante della Polizia Scientifica

Fa tappa a Napoli la mostra nazionale itinerante della Polizia Scientifica “Frammenti di Storia. L’Italia attraverso le impronte, le immagini e i sopralluoghi della Polizia Scientifica”

Martedì 15 gennaio p.v., alle ore 16.00, presso la Sala dei Baroni del Maschio Angioino, alla presenza del Direttore Centrale Anticrimine Prefetto Vittorio Rizzi, si terrà la cerimonia di inaugurazione  della mostra fotografica itinerante, che racconta alcuni momenti salienti che hanno caratterizzato il lavoro di chi, da sempre, è in prima linea per mettere in campo le tecnologie più avanzate al servizio dell’ordine e della sicurezza pubblica.

L’evento sarà introdotto da un incontro sul tema “Femmene: Grandi Donne vs Lady camorra”, che offrirà un momento di riflessione sul ruolo delle donne nella storia napoletana dall’ingresso di Garibaldi ad oggi, con l’intervento del prof. Isaia Sales e della giornalista Rosaria Capacchione.

La mostra sarà allestita nelle antisale dei Baroni e potrà essere visitata fino a domenica 20 gennaio p.v.. Per tutta la durata della mostra sarà presente personale della Polizia Scientifica, che provvederà ad illustrarne i contenuti ai visitatori.

L’iniziativa, inaugurata a Roma lo scorso aprile, ripercorre alcuni dei momenti più significativi della storia del Novecento e dell’inizio del nuovo Millennio, attraverso il lavoro ultracentenario della Polizia Scientifica, un’eccellenza del panorama mondiale, da sempre al servizio delle libertà del cittadino. Negli spazi espositivi saranno allestiti numerosi pannelli fotografici raffiguranti tra l’altro le fotosegnaletiche di alcuni personaggi noti (Turati, Mussolini, Pertini…) e  “teche” contenenti la strumentazioni d’epoca.

Nelle Antisale dei baroni la Polizia Scientifica offrirà una “cena al castello con delitto”, accompagnando grandi e piccini nell’avvincente mondo delle investigazioni scientifiche: sarà simulato un sopralluogo sulla scena del crimine e verrà illustrato come le tracce raccolte sulla scena del crimine vengono poi sviluppate nei laboratori per incastrare i malfattori.

Tra le dotazioni utili al sopralluogo sarà mostrato all’opera il Forensic Fullback, il veicolo destinato alle scene del crimine più complesse con dotazioni tecnologicamente avanzate.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Invia Commento